Come cambia il settore dell’hard e delle escort in Italia

escort

L’industria del sesso in Italia rappresenta un mercato in rapida espansione che solamente nel 2016 ha fatto registrare introiti ai suoi addetti per un totale di oltre 10 miliardi di euro. Varie sono le categorie che condividono lo stesso genere di clientela per offrire servizi complementari ma differenti tra loro. Se soltanto dieci anni fa a guidare questo mercato erano i video a luci rosse e la prostituzione, oggi i guadagni per gli operatori salgono alle stelle soprattutto grazie alla classe delle accompagnatrici, in particolare alle escort Torino, che oggi sono tra le più quotate a livello nazionale.

Sebbene la pirateria abbia affondato progressivamente il mercato dell’hard, a pagarne le conseguenze sono stati principalmente i protagonisti delle grosse case di produzione che oggi devono chinarsi davanti allo streaming gratuito dei siti tube più famosi. Resiste per registrare anche una lieve crescita il porno amatoriale ma è soprattutto la categoria delle escort a guidare questa fruttuosa attività. Le escort che agiscono a Milano, Torino e relativi dintorni, in particolar modo rappresentano un 45% del totale italiano. Questi città sono ormai divenute un centro di ritrovo per quanti intendessero godere delle prestazioni delle accompagnatrici italiane e non, disponibili nella zona.

Ma come fanno gli italiani a trovare una escort e a fissare con lei un appuntamento? Se un tempo l tali particolari servizi si diramavano tra i clienti grazie ad annunci su giornali cartacei, oggi il canale più utilizzato è internet. Coloro che sono alla ricerca di annunci di escort a Torino, non hanno che da sfogliare i cataloghi online di siti come ad esempio Bacirosa, che propone un vasto database di annunci di accompagnatrici, catalogati per zona geografica ma anche per caratteristiche fisiche.

Questi portali online diventano, nel 2016, veri e propri intermediari del sesso a pagamento, proponendosi come piazze virtuali in cui la domanda va incontro all’offerta nel rispetto della massima privacy.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>